martedì 15 gennaio 2013

Ciambella di rose con fichi e uvetta, con Lievito Madre

Gli impegni familiari in questo periodo mi prendono davvero tanto tempo, sono sempre sotto pressione e oltre al lavoro dove per fortuna ho la possibilità di decidere come gestirmi gli orari, la mia vita si è parzialmente rivoluzionata, non mi rimane un attimo di tempo da dedicare al mio blog e non riesco a passare da nessuno a scambiare un piccolo saluto e commento.
La situazione  però si va normalizzando e se tutto procede come sta andando in questi giorni, nel giro di qualche settimana dovremmo tutti ritornare alla quotidiana, o quasi, routine. In famiglia siamo tutti con le dita incrociate!!!!!!!!!

Anche se so che poi non riesco a postare nulla, io continuo a fotografare piatti e pietanze, ma tanto rimane tutto in macchina!!!!

Oggi in questo breve post lascio un dolce buonissimo che volevo preparare da prima di Natale, avevo visto la ricetta da Roberta Qui, io però ho sostituito il lievito fresco con il mio lievito naturale e poi ho apportato alcune varianti.
Ma è un dolce conosciuto e preparato da sempre che mi ripromettevo di fare con la mia Pasta Madre che mi sta dando tante soddisfazioni. In effetti per dovere di rinfreschi del lievito continuo a sfornare pane, pani, pizze  e focacce senza mai metterle nel blog per mancanza di tempo, ma il prossimo  post lo voglio dedicare tutto al pane!

Ma ecco la ricetta della Ciambella di rose, una rivisitazione della Gubana friulana, secondo me anche più buona, non me ne vogliano gli amici furlani.

Foto molto casalinghe, non solo non mi basta il tempo ma qui spazzolano tutto prima ancora che io arrivi con la macchina fotografica!!!!!!!

Ciambella di rose con fichi e uvetta, con Lievito Madre




Ingredienti

per l'impasto

350 gr farina 00 Molino Chiavazza
200 gr Lievito Madre
150 ml latte tiepido
3 tuorli
4 cucchiai olio evo Dante
2 cucchiai di zucchero
sale un pizzico
aromi in fialetta al gusto arancio, limone, rum

per la farcia

100 gr zucchero di canna
80 gr burro morbido
1 cucchiaio miele
cannella
fichi secchi
uvetta
cognac


Ho usato la macchina impastatrice e ho cominciato diluendo il lievito madre con il latte tiepido, poi ho versato la farina setacciata del Molino Chiavazza, lo zucchero e i tuorli, uno alla volta facendoli assorbire dall'impasto, alla fine ho aggiunto il sale, l'olio Dante e gli aromi in fialetta. Ho lavorato l'impasto fino a incordatura.


Ho trasferito l'impasto in una ciotola grande coperta con pellicola e l'ho lasciato lievitare fino al raddoppio, per circa un'ora abbondante. L'ho lasciato in forno spento, leggermente preriscaldato a 30° e con la lucina accesa, questo aiuta molto una buona lievitazione.

Intanto ho tagliato i fichi a dadini piccoli come le uvette e messo insieme a reidratarsi con acqua e cognac.

Preparo la crema lavorando il burro morbido con lo zucchero, il miele e la cannella. Tengo da parte fuori dal frigo.

Trascorso il tempo di lievitazione riprendo l'impasto e lo stendo in un rettangolo, tirando la pasta con le mani e schiacciando piano con i polpastrelli per allungare l'impasto distribuendo l'aria senza sgonfiarlo troppo.

Distribuire ora la crema sulla pasta e sopra la frutta secca  scolata e asciugata.


Arrotolare il tutto dal lato più lungo chiudendo le estremità.

Tagliare a fette di circa 4 cm di altezza, ne verrano 12, poi posizionarle una vicina all'altra in una tortiera ben imburrata e infarinata, oppure coperta di carta forno, fate attenzione se usate gli stampi in silicone perchè a fine cottura si formerà un buonissimo caramello.
Lasciar lievitare come sopra, in forno con la lucina per almeno un'altra ora.


Poi infornare a 180° per 30 minuti, se volete esagerare prima di infornare mettere granella di zucchero sopra alle rose di pasta, io non l'ho fatto perchè il dolce è già una vera bomba di zuccheri dovuti anche alla presenza dei fichi e dell'uvetta.



29 commenti:

  1. Ciao Ondina, bentrovata :) Sono anche io con le dita incrociate per te e spero che tutto si risolva presto e nel migliore dei modi. Questa ciambella deve essere squisita e poi è bellissima, complimenti! :) Un abbraccio forte forte :*

    RispondiElimina
  2. Non preoccuparti.. vedrai che il periodo così strapieno si normalizzerà! ottima invece questa torta di rose così bella farcita! baciotti cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh si tutto passa, passerà pure questo,sperando in meglio!!

      Elimina
  3. Bentornata Ondina! Tengo le dita incrociate anch'io con la speranza che tutto si possa riprendere più presto possibile.
    La ciambella di rose l'ho sempre ammirata ma non l'ho mai fatta, è una ricetta che prima o poi farò. Complimenti e un abbraccio grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara, sei un tesoro!
      appena tutto sarà sereno riprenderò alla grande!
      mi mancate tutte!!!
      baci

      Elimina
  4. Risposte
    1. siamo in linea con i gusti allora!!
      bacioni anche alla tua piccolina

      Elimina
  5. capisco quandosi ha tanti impegni diventa difficotoso trovare un po' di tempo l'importate e' che stai bene e ci sforni queste delizie!!! vedo che ormai sei una super panificatrice con la tua pasta madre:) mi piace questa torta delle rose con ripieno che sa di gubana che io adoro!!!!
    un grande abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Ombretta, io sto bene anche se molto sotto stress, il pensiero è per un'altra persona a me molto cara e tu forse potresti intuire chi e perchè... ci consoliamo panificando!!!!
      baci

      Elimina
  6. Risposte
    1. sei gentile Giuliana, a dire il vero proprio bella non è venuta, fatta in fretta e via senza pensare a un effetto estetico compatibile con una pubblicazione nel blog, però ti assicuro era buonissima, qualcuno ne ha preso per 4 volte!!!
      un abbraccio cara

      Elimina
  7. una rosellina per me è rimasta??!!...immagino di no mia cara!
    stra-bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma certo carissima, una rosellina per te c'è sempre, seviti con molto piacere.
      Ricambio str-bacio! :-))

      Elimina
  8. Ondina ti capisco benissimo, anch'io ho passato dei mesi piuttosto movimentati e incrocio le dita per te...questa ciambella di rose è stupenda...un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Amica mia.. sono felice che piano piano tutto si stia sistemando e riassestando, sai..? E' proprio una bellissima notizia e spero quanto prima di sentirti serena e libera. Questa ciambella di rose è meravigliosa, tesoro. Dico davvero.. il ripieno è invitante e ideale per finire le scorte delle feste! Ti voglio bene, sappi che ci sono se desideri! <3

    RispondiElimina
  10. Ciao cara incrocio anch'io le dita di una mano e tifo per te, l'altra mi serve per mangiare una tua rosellina,non resisto è troppo buonaaa!

    RispondiElimina
  11. Ciao Ondina!!!
    Ma grazie per avermi ricordata nel tuo post..
    ti è venuta una meraviglia questa torta, poi con il lievito madre...imparerò presto a farlo spero, ho iniziato due corsi, uno sulle spezie ed uno sulla cucina naturale..speriamo bene ;-)
    Come stai? Novità?..noi ancora nulla..sono un po' demoralizzata..ma sempre speranzosa!
    Ti abbraccio e ti ringrazio ancora! Roby

    RispondiElimina
  12. Ciao.. come va??
    Amo tuo Blog!
    Passa da me se ti va : http://couturetrend.blogspot.it/

    Bacio!

    RispondiElimina
  13. ciao cara, non preoccuparti se non riesci a star dietro al blog, ho capito che in questo momento hai cose molto più importanti a cui pensare, sono certa però che tutto si risolverà al meglio e che tornerai prestissimo a riempire il blog con le tue belle ricette! un bacio e buona giornata!

    RispondiElimina
  14. Come ti capisco Ondina cara, anche io in questo periodo sono mancata dal mio e dai vostri blog, ma la vita è imprevedibile e per dedicarsi a questa passione ci vuole tempo, concentrazione e anche il relax giusto a livello mentale per godersi questo spazio. Torno volentieri a salutarti, leggo la tua ricetta e ti abbraccio da lontano, augurandoti che tutto si risolva alla svelta.

    RispondiElimina
  15. E' buonissima!!
    L'uvetta poi mi piace tantissimo!
    Dai che piano piano, con un po' di organizzazione, si riesce a fare tutto!
    bacioni!

    RispondiElimina
  16. che buonaaaa!!!questo dolce mi piace tantissimo poi l'uvetta che buonaaa!!!complimenti ciao un bacione :)

    RispondiElimina
  17. ormai sei una maga del lievito madre!

    RispondiElimina
  18. WAW che meraviglia, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  19. le torte di rose mi appassionano tutte, in qualcunque versione. le segno sempre, perchè non mi stanco mai di farle. con il lievito madre...una marcia in più! ps: fammi saper se fai i fincocchi, io ho in cantiere un flan di finocchi, ci aggiorneremo ;)

    RispondiElimina
  20. Cara siamo tutte più o meno così..tante foto e poco tempo per postare perchè la nostra passione ci rilassa...cucinare,inventare e tornare ad impastare.....e in tutto questo corriamo come matte
    Spero che la situazione sia migliorata...nell'ultimo post eri preoccupata bè spero che ora vada meglio
    La tua ciambella di rose è bellissima e certo che il lievito madre fa sempre la differenza!!!!!!
    Ti abbraccio
    e in bocca al lupo per tutto

    RispondiElimina
  21. Me encanta esta receta luce muy bonita y exquisita y además muy bien hecha,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  22. x tutte:
    grazie ragazze!!! mi scalda il cuore il vostro affetto!!!!
    vi abbraccio forte

    RispondiElimina