venerdì 23 novembre 2012

Verza ripiena, come uno scrigno.....

Dopo l'arrosto di lonza, voglio presentarvi la verza ripiena che avevo preparato sempre domenica per il classico pranzo in famiglia.
Ritrovarsi intorno al tavolo senza fretta, con i tempi dilatati dal relax e dal giorno di festa, beh è sempre bello. Magari complice anche questo tempo grigio che non invoglia a fare alcunchè se non mettersi ai fornelli e cucinare, sfornare, spadellare...non so voi ma a me capita così o cucino o tatàn.......stiro!! :-((

Preferisco decisamente la prima alternativa, molto più rilassante e allora mi attacco al telefono e invito qualcuno e ne trovo sempre disponbili, magari qualcuno prepara un dolce come la sbricciolona di mandorle che ha fatto il mio consuocero Paolo e di cui poi vi lascio alcune foto, era eccezionale!!!!!!

Ho un consuocero che è molto bravo in cucina e mi sa che appena smetterà di lavorare lo converto ad aprirsi un blog di cucina, già l'ho convertito a venire a scuola di ballo a imparare i balli latino americani,  ma sopratutto la salsa cubana, con grande felicità della mia consuocera, la  Loredana!!!!

Ma passiamo alla verza

Verza ripiena, come uno scrigno....




Ingredienti

1 grossa verza
350 gr macinato sceltissimo di manzo
1 salsiccia
50 gr di guanciale affumicato
1 carota
1/2 gambo di sedano
1/2 cipolla
1/2 scalogno
aglio
salvia, rosmarino
3 chiodi di garofano
Olio evo Dante
vino bianco
poco pane gratuggiato

Con molta delicatezza, facendo attenzione a non romperle, aprire le prime foglie della verza, più si riesce, e lasciarla a bagno in acqua freddissima per circa 20 minuti, questo facilita l'apertura delle foglie.


Farla sbollentare per pochi minuti in acqua salata. La verza dovrà essere tenera ma bella integra nella sua forma.

Metterla a scolare l'eccesso di acqua, poi una volta fredda aprendo con cura le foglie esterne togliere la parte più interna per ricavarne una cavità. Lasciar asciugare bene la verza-contenitore.

In una padella fare un soffritto con  Olio evo Dante, gli odori tagliati a piccoli dadini e gli aromi, aggiungere il guanciale tagliato sottile e farlo rosolare; unire il macinato.  Intanto a parte in un padellino antiaderente sgrassare la salsiccia con mezzo bicchiere di vino bianco, poi unirla alla carne.
Continuare la cottura e sfumare il tutto con mezzo bicchiere di vino bianco.
Aggiungere ora l'interno della verza recuperato e tagliato a juliene. Regolare di sale e pepe.
Finire la cottura e lasciar raffreddare.
Una volta freddo aggiungere un paio di cucchiai di  pane gratuggiato, quanto basta per legare il composto, io non ne metto mai troppo, i ripieni mi piacciono morbidi e non troppo compatti.

Riprendere la verza ben scolata e se necessario asciugarla con  carta da cucina, aprirla senza romperla e riempirla con il composto di carne, richiudere bene le foglie.




Metterla in una pirofila con un filo di Olio evo Dante, spargere sulla superficie un pò di pane gratuggiato che aiuterà a fare una bella crosticina e infornare a 220° per  10/15  minuti o finchè sarà gratinata.


Lasciarla riposare una decina di minuti prima di tagliare.



 E ora ecco la torta di Paolo





Buonissima!!!!!!!!!!!!!!!!!

46 commenti:

  1. Mamma mia che bonta' meravigliose la verza la devo proprio rifare e' troppo invitante.Baci

    RispondiElimina
  2. qui giù da noi la verza non si cucina molto ma questa tua preparazione la voglio proprio fare...buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero, questo è un ortaggio "nordico" in effetti abbisogna delle fredde brinate invernali per dare il suo meglio e voi avete quello splendido clima che poco vi porterà le brine!!
      buon we pure a te!!

      Elimina
  3. ussignurrr...goduria allo stato puro !!!mi organizzo e la preparo...che voglia !!! ciao sorè :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. organizza, organizza, vedrai che bontà!!
      baci sorellina

      Elimina
  4. Amica mia.. io ultimamente o cucino per non pensare.. o mi dispero! :( Che delizia la tua verza ripiena, un tripudio di sapori e colori deliziosi.. complimenti anche alla torta di Paolo.. non oso immaginare che bontà! :) Un abbraccio tesoro, non sai il bene che ti voglio! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo noi blogger siamo mica tanto normali, quando non abbiamo voglia di fare niente....ci mettiamo a sfacchinare in cucina!!! mah.....ognuno ha il proprio relax, per fortuna per noi è uno scarico!!!!
      buona domenica anima bella
      un bacio

      Elimina
  5. la verza fatta così diventa veramente gustosa e che bella la torta del consuocero! un bacio e buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fatta così diventa simpatica da proporre anche agli ospiti, di solito la verza è un ortaggio "familiare" non so perchè, ma è poco considerata nei menù conviviali. La torta bella e buona!!
      bacioni

      Elimina
  6. Che bontà quella verza con quel il ripieno ricco e saporito!! Ora che me l'hai fatta tornare in mente la voglio fare!!
    Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bene, sono felice di avere gusti comuni, buona verza allora e baci

      Elimina
  7. non amo molto la verza, ma a vederla così è proprio invitante :) Rosalba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non preoccuparti cara, non possiamo avere tutti gli stessi gusti,
      per fortuna! :-)) grazie comunque
      bacioni

      Elimina
  8. buonissima!!! mia mma così ci fa le polpette avvolte nella verza, buonissime, il tuo "scriglno" ha devvero un ottimo aspetto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questa è una polpetta gigante!!! ahahah,,,,,
      ciaooooooo

      Elimina
  9. la verza non mi piace, ma questa tua soluzione sembra davvero golosa... e ricca di gusto. ma la sbrisolona era con la nutella o_O?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sbricciolona con mandorle e ricotta :-))

      Elimina
  10. Che bella questa ricetta davvero ben presentata...mi piace tantissimo la verza ma spesso evito di mangiarla perchè mi fa star male...questa ricetta me la segno! La torta è deliziosa!
    Un bacio e buon we
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a dirti il vero con la mia colite io non dovrei manco vederla, quindi ti capisco, ma con questo genere di alimenti mi accontento di una piccola, piccola porzione, giusto per non rinunciare.
      baci

      Elimina
  11. Mi piace tantissimo questa ricetta..sarà che adoro la verza, ma la adoro!
    Buonissima! Roby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buona è buona!! provala in questa versione e fammi sapere
      baci

      Elimina
  12. Non amo molto la verza, ma arricchita così la mangerei volentieri... e mangerei ancor più volentieri la torta del consuocero! ma come hai fatto a convertirlo alla danza?vorrei tanto convincere il mio fidanzato, ma non so come fare... Buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh tesoro allora passa subito alla torta!!!
      già, convincere gli uomini a venire a ballare è un' impresa ardua, prova a cercare l'alleanza di un'altra coppia di amici, di solito gli uomini hanno un certo timore a dimostrarsi goffi le prime volte e se magari c'è un amico con cui condividere le difficoltà....oppure gioca l'arma della sottomissione, sai nel ballo è l'uomo che ha il controllo della situazione, l'uomo deve portare la sua ballerina che gli deve dare la massima fiducia e diventa nelle sue mani un mezzo perchè lui possa mostrarsi....gli uomini quando gli fai credere che comandano di solito capitolano...ahahah, fammi sapere se ci saranno sviluppi!!!
      buona domenica

      Elimina
  13. Ma questo è un piatto da Natale!!! Ricetta salvata, assolutamente da provare!

    RispondiElimina
  14. bella questa ricettona cara...ricchissima...ottima idea!
    bacio grande

    RispondiElimina
  15. Ciao Ondina bella! :) Questo scrigno è davvero prezioso, la verza mi piace molto e tu l'hai cucinata in un modo moooolto invitante! :) Un abbraccio forte forte e buon weekend :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono felice che incontri i tuoi gusti!
      un bacio tesoro e passa una buona domenica

      Elimina
  16. Ma è un vero spettacolo!!!! non ci avrei mai pensato.. ed invece è un'idea gustosa che si rpesenta benissimo! Deve esser stata buona anche la torta di Paolo.. baci e buon sabato :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Claudia!! buona, buona la torta!!!
      buona domenica

      Elimina
  17. Che bella famiglia che siete!!!!!!!!!!!!!!
    e vedo che siete davvero tutti bravi anzi bravissimi
    i vostri pranzi saranno un piacere da gustare e da vedere
    Insomma come ti ho già scritto...Quanto mi piacerebbe partecipare ahahahahah
    Un bacione cara e credimi a ballare ci verrei anch'io!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie tesoro, tu sai bene quanto è importante la famiglia, anche la vostra è bellissima!!!
      ti aspetto per ballare, magari prima o poi faremo una grande festa tra blogger!!!!!!!!!!!!!!!! sarebbe bello!!!!!
      baciiiiiiiiii

      Elimina
  18. la verza ripiena è buonissima, ma di quella torta te ne è rimasto un pezzettino?baci

    RispondiElimina
  19. E' una ricetta super gustosa, io cucino poco la verza ma così... è una tentazione! Caspita, bella la torta del consuocero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un modo diverso e ti assicuro che la mangia anche chi di solito non lo fa.....
      passo i complimenti al consuocero!!! ne ha avuti tanti!!!
      bacioni

      Elimina
  20. Mi piace la verza ripiena...e anche la torta, arrivo......Buon we!!!

    RispondiElimina
  21. ciao, innanzitutto ti ringrazio per la visita, troppi i complimenti dai...sei gentile. Così sei amica di Ely, io l'adoro è una persona eccezionale.
    Anche il tuo blog è bello, pieno di belle ricette e sopprattutto buone, mi piace cucinare e spesso prendo spunti da chi mi da consigli. sono contenta che tu sia riuscita un po a vincere la paura per i cani, anche i gatti non ti piacciono? Io sono proprio amante dei pelosoni ma rispetto chi la pensa diversamente o chi ha paura, sa a volte in giro con Whisky c'è chi ha un po di timore vedendolo perchè è grande, allora mi sposto. QUello che non accetto è chi gli fa del male ! allora no! IN canile ne ho avuti tanti, sono ottimi amici e in casa i miei mi fanno tanta compagnia. Ti aggiungo anche io tra i followers, sei una persona bella. A presto, così ci conosciamo meglio. Buon sabato sera.

    RispondiElimina
  22. Se vuoi ti do il mio numero di telefono, ti faccio compagnia con molto piacere. Buonissimi i tuoi scrigni, complimenti. Buona domenica

    RispondiElimina
  23. Ma che bella questa verza!!! Mai pensato di cucinarla così. Ottima idea da copiare subito. Noi siamo le cognate in cucina: Anna e Lara. ci siamo aggiunte ai tuoi lettori. Ciao e buona domenica Anna

    RispondiElimina
  24. mai preparata la verza ripiena, ha un aspetto assolutamente appetitoso, da provare, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  25. Ondina, ma questa idea è favolosaaaa!!!
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  26. Me lo ricordo il tuo consuocero:)
    queste giornate invitano davvero a stare in cucina ma purtroppo oggi mi tocca stirare....
    intanto mi gusto la tua versa ripiena molto ma molto saporita e una bella idea per un buon prazetto!!!!
    un bacione e buona domenica

    RispondiElimina
  27. ...troppo buonaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!! :)

    RispondiElimina