lunedì 10 dicembre 2012

Panettone con P.M., fatto nello stampo del ciambellone!!!! innovativo, no?


Venerdi ha cominciato a nevicare, ok tutti chiusi in casa per un paio di giorni, saltano tutti i programmi, noi avevamo la nostra serata di ballo in discoteca per festeggiare uno dei tanti compleanni. Ma non se ne fa niente, tanti auguri per telefono e saluti e baci.
Mi frulla in testa una pazzia, già di questo periodo mi sembra di essere come il chimico pazzo di Bonolis con i miei esperimenti con la Pasta Madre, finchè impasto continuo a dirmi " Calleccia o non Calleccia?" sperando che qualcosa ne esca dopo tanto lavoro,  senza una vera convinzione data la mia neonata esperienza con i lievitati.
Beh penso, se devo stare chiusa in casa mi trovo un lavoro lungo da fare!
In questo periodo leggo nei vari blog di panettoni e pandori, i tempi di preparazione sono praticamente biblici e mi chiedo chi glielo fa fare, ma la sfida ormai è lanciata e la colgo senza pensarci più.

La ricetta che ho seguito l'ho presa Qui nel blog mentaecioccolato, che ho scoperto da poco ma è bellissimo, pieno di ricette di dolci e lievitati, spiegate benissimo e che sono sicura diventerà un punto di riferimento per me. Grazie a Morena.
Io ho fatto qualche piccolissima variante adattandola al risultato del mio lavoro, work in progress...

E dopo 3 giorni di paziente lavoro e apprensione il risultato è..................................
Calleccia!!!!!!!!!!!!!!  cioè OK!!!

Ops, c'è solo un ops, non ho trovato gli stampi da panettone e siccome io non mollo, dopo aver ribaltato tutta la cucina in cerca di una tortiera alta e stretta che non avevo ho preso lo stampo da ciambellone dichiarandolo mio assistente personale in questo esperimento.
E fu così che nacque il Panettone ciambelloso ovvero il buco con il panettone intorno...

Panettone

Questo è il lato B, quello che ha cotto dentro lo stampo


Questo invece il lato A quello che cresce fuori dello stampo, e dove si forma la pellicina "crostosa"




Ingredienti


Primo Rinfresco / Sera h. 21 (venerdi sera)

300 gr pasta madre
300 gr farina manitoba
100 ml acqua
1 cucchiaio abbondante di miele

Dalla mia pasta madre che conservo in frigo io di solito rinfresco 300 gr, per fare più usi.
In questo caso al secondo rinfresco me ne servivano 100 gr come indicato nel passo successivo.
Con la rimanenza una parte è tornata in frigo, l'altra l'ho usata per  fare il pane, di cui vi parlerò in un altro post.

Secondo Rinfresco / Mattino successivo h. 8 (sabato)

100 gr pasta madre
150 gr farina manitoba
75 ml acqua

Terzo Rinfresco / dopo 10 ore (sabato tardo pomeriggio)

50 gr pasta madre
50 gr farina manitoba
25 ml acqua

Dopo tutti i rinfreschi parto con il Primo Impasto il  mattino successivo

Primo Impasto / Domenica mattina

90 gr pasta madre
250 gr farina manitoba
70 gr burro morbido
90 gr zucchero
2 tuorli
110/120  ml acqua (la ricetta originale ne prevedeva 165)

Sciolgliere lo zucchero con 100 ml di acqua.
Lavorare la pasta madre nello sciroppo di zucchero appena tiepido fino quasi a scioglierla, aggiungere la farina e il burro morbido e lavorare bene. Aggiungere uno alla volta i tuorli e se necessario l'acqua rimasta ( io ho aggiunto solo altri 20 ml circa). Lavorare bene, a lungo e con forza, l'impasto rimarrà molliccio ma non troppo appiccicoso, alla fine dovrà apparire incordato. Io ricordo che ho impastato a mano, il metodo è molto diverso dall'impastatrice.
Mettere a lievitare coperto con pellicola al caldo fino al mattino successivo. Io nel forno con la lucina accesa.

Secondo Impasto / Domenica pomeriggio h 15

60 gr farina manitoba
20 gr burro fuso ma freddo
20 gr zucchero
1 cucchiaino miele
2 tuorli
3 gr sale
100 gr uvetta
mandorle a lamelle
canditi a piacere (io no)

Dopo averla lavata mettere ad ammorbidire l'uvetta con un liquore a piacere (io vermuth bianco).
Riprendere l'impasto e aggiungere tutto insieme farina, zucchero, sale, miele.
Lavorare bene come nel primo impasto fino a incordatura, unire poi i tuorli un pò alla volta e da ultimo l'uvetta scolata e asciugata. Poi aggiungere le mandorle a lamelle.

Coprire con pellicola e mettere a lievitare un paio di ore al caldo.

Qui la foto fa veramente schifo, ma così mi è venuta, ci tenevo a metterla però.


Domenica tardo pomeriggio

Trasferire ora l'impasto nello stampo per far  lievitare fino al mattino successivo, coprire preferibilmente con pellicola oliata, l'impasto crescerà e dovrà arrivare al bordo dello stampo, fare attenzione perchè se la pellicola aderisce sull'impasto, togliendola questo si sgonfierà e avrà bisogno di altro tempo per ricrescere nuovamente.
Ora la ricetta originale prevede di lasciare scoperto l'impasto per gli ultimi 15 minuti in modo che si secchi un pò e si possa segnare con un taglio a croce la superficie.
Per me invece che non avevo trovato lo stampo da panettone ho dovuto inventarmene una delle belle.
Ho cercato in casa lo stampo con il bordo più alto che avevo, l'unico per così dire adeguato era quello da ciambellone!!!!!!!!!!!!!
Esperimento per esperimento ho pensato provo con questo e che il Signore me la mandi buona!
Quindi ho sistemato l'impasto nello stampo del ciambellone, non ho segnato la superficie e ho meesso a lievitare nel forno preriscaldato dalla lucina che prima di andare a letto ho spento.

Mattino Successivo / Lunedi h. 8,30

Accendo il forno a temperatura di 175° funzione mista e lascio in cottura per 35 minuti.
Spengo il forno lascio dentro per altri 5 minuti e poi tiro fuori. Lascio nello stampo fino a completo raffreddamento.




Il risultato è magnifico!!!!! Certo un panettone con il buco è davvero insolito e la parte centrale è chiara per forza, ma la cottura è perfetta e uniforme, non lo avrei lasciato un minuto di più in forno, il panettone morbidissimo, soffice e alveolato, il gusto eccezionale. Sono strafelice!!!!


Scusate l'euforia ma non avrei mai immaginato di poter arrivare a questo risultato, il mondo dei lievitati mi sta stregando, come una musa ammaliatrice mi sta avvolgendo tra le sue affascinanti spire e se non mi dò una regolata non so quali saranno gli effetti, sopratutto in bilancia!!!!!


Prossimamente devo fare anche il post del pane, sto sfornando  peggio della panetteria!
Sto considerando che il mondo dei lievitati mi comincia ad affascinare troppo, mi ha rapita!!

46 commenti:

  1. Ciao carissima certo che se ti metti una cosa in testa la devi portare a termine costi quel che costi, ma il risultato mi sa che è eccellente, sembra morbidoso!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si, sono determinata proprio perchè mi piace scoprire e provare, qualche volta si sbaglia, altre volte va meglio ma tutto serve per fare esperienza e crescere.
      baci Mariangela

      Elimina
  2. Ondina ma sei miticaaaaaa :D Che bello e che buono questo panettone, sei stata bravissima!!! :D Mi sembra di sentire il profumino fin qui, ne mangerei un pezzo adesso! :D Complimentoni e un abbraccio, buona serata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. magari fossi stata qui con me per tagliarlo e assaggiarlo, un tuo giudizio è importante, tu sei super, sopratutto con i dolci!
      bacionissimi!!!!!!!

      Elimina
  3. ecco, anche qui da te sembra un'operazione biblica, ma devo dire che ha un spetto eccezionale e che deve dare una grandissima soddisfazione! e ammiro chi non si scompone e trova sempre una soluzione cerativa ad ogni problema, evvivva il buco con intorno il panettone!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai come si dice " chi non si ingegna fa la tegna (ragnatela)", mai fermarsi ma cercare sempre una soluzione....
      un abbraccio cara!!!

      Elimina
  4. ODDIO!!Nello stampo da ciambellone ma è fichissimo!Lo devo provare!!!
    Un bacio
    Monica

    RispondiElimina
  5. hahahahha anche tu schiava dei carboidrati!!!! già dalle foto si vede che è bello soffice :-) brava cinzia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si dovrò darmi una regolatina, peno aumento ponderale sconsiderato!!!!!!

      Elimina
  6. Ma che idea originale mi piace molto.Complimenti. Buona serata.

    RispondiElimina
  7. Complimenti, anche per la complessità della ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. effettivamente non è stato semplice, ma alla fine ce l'ho fatta!!
      ciao e grazie!

      Elimina
  8. Che bel panettone lo hai stilizzato e confermo Morena è una garanzia.
    Ti ho assegnato il premio sunschine award. Bacio :) Rosalba

    RispondiElimina
  9. Ma che splendido risultato
    Ragazza ti faccio i miei complimenti per le sfide che ti proponi e che VINCI sempre
    TROPPO BRAVA E CREATIVA!!!!
    Sei davvero un vulcanooooooooooooo
    Un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie tesoro, sei sempre gentilissima!!!!!!!!
      un bacio grosso

      Elimina
  10. Complimenti !!! Sarà stato complice il tempo ma tu sei stata bravissima! E' veramente un lavoro farlo con LM !!!! E guarda che capolavoro deve essere squisito!!
    Ormai sei una panificatrice pazza;)
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se non fosse stato per i 2 giorni di reclusione forzata non mi sarei mai messa!!! grazie per la pazza, è ancora troppo poco!! ah ah ah!!!!!!
      baci

      Elimina
  11. Tesoro mio! Ma non sai quanto sono felice di leggere questa tua ricetta! Non ho trovato gli stampi di carta (e l'unico per me costava decisamente troppo).. così avevo abbandonato l'idea! Ma visto il tuo risultato, proverò nello stampo da ciambella!! Sei stata bravissima e ti faccio i miei complimenti!! :D Un abbraccione forte!! :) tvtb

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provaci, sono sicura che ti riuscirà benissimo e sicuramente migliore del mio, tu sei bravissima, e poi verrò ad ammirarlo!!!! a noi non servono stampi speciali, sappiamo come salvare una situazione in ogni caso.
      Baci e un abbraccio di cuore anima bella!!!

      Elimina
  12. Stare in casa ti fa venire delle ottime idee. Mi piace veramente tanto e visto che ho uno stampo simile, voglio provare a farlo pure io.Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato così!! Aspetto il tuo panettone per assaggiarlo, cara Giovanna, sono sicura che sarà speciale!
      baci

      Elimina
  13. O_O madooo che bello.. e che idea lo stanpo a forma di ciambellone!!!! Sai che io di Morena questo w.e. farò il panettone con lievito di birra?? Intanto mi gusto il tuo.. davvero favoloso.. baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh aspetto con ansia allora, perchè naturalmente questo mio era solo di prova, voglio vedere anche il tuo per valutare eventuali altre ricette!
      baci Claudia!

      Elimina
  14. CIAO RITA, ma che coincidenza qualche settimana fa ne ho fatto uno di questa forma, quindi non proprio del tutto innovativo! :P scherzi a parte, ti è venuto benissimo! ciao cara!
    http://www.dolcementeinventando.com/2012/11/buon-compleanno-papae-grazie-tutti-voi.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao rita! il mio commento non voleva essere assolutamente polemico...figurati! volevo solo dirti che anch'io avevo fatto un dolce del genere qualche giorno fa, hai frainteso le mie parole e cio' mi spiace...spero che tu mi abbia capito!

      Elimina
    2. Ciao! sai io non avevo visto assolutamente questo tuo post, del resto non si riesce a stare dietro a tutti blog che si seguono e credimi che IO se prendo un'idea da altri blog faccio SEMPRE la segnalazione e metto il link del blog, prova ne è se leggi tutto il mio post che avendo preso la ricetta da Morena l'ho scritto a chiare lettere. Cosa che poco riscontro in altre blogger, sapessi quante volte vedo ricette uguali alle mie appena qualche giorno dopo che le ho pubblicate. Magari semplicemente si hanno le stesse idee. Perciò mi spiace di aver intuito una nota polemica nel tuo commento.
      Ciao

      Elimina
    3. OK, equivoco risolto. A questo punto assaggio una fettina del tuo panettone e te ne offro una del mio, facciamo Natale insieme che ne dici?

      Elimina
  15. Sarà stato un lavoraccio ma ne è valsa la pena, è bellissimo, e sarà anche buono!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie tesoro, chissà quali deliziosi dolci state preparando voi, vengo presto a vedere....

      Elimina
  16. Ciao cara , complimenti per il panettone!! passa da me cè un premio per te!!a presto cettyg

    RispondiElimina
  17. Geniale! complimenti mia cara un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!!! :-))
      buona giornata, e spero tutto bene!!!

      Elimina
  18. Bello e impegnativo questo panettone, per me rimane sempre un impresa.
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma no!! ci vuole solo un pò di tempo a disposizione, sono sicura che per te non sarebbe un problema!
      bacioni

      Elimina
  19. Sei stata bravissima complimenti!!! come ti ho scritto nella mail non è un impasto facile per chi è all'inizio dei lievitati quindi doppio complimento!! e poi è troppo carino nello stampo da ciambella!!Brava!

    RispondiElimina
  20. grande Rita hai fatto il panettone !!!!mi piace il lato B..è più voglioso e più invitante dei soliti panettoni!! complimentoniiiiii !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie sorellina!!! effettivamente il lato B sarebbe il lato A......
      baci!!!!!!

      Elimina
  21. Certo che la preparazione é bella lunga, ma che soddisfazione alla fine: ti é venuto benissimo!

    RispondiElimina
  22. Ciao, complimenti sia per l'ottimo risultato che per l'insolita presentazione!!!
    Baci

    RispondiElimina
  23. non importa se la forma non è quella giusta, anzi, devo ditri che così è carinissimo! Poi la fetta sembra sofficissima, brava, hai fatto un gran bel lavoro!baci e buona serata!

    RispondiElimina
  24. brava, hai avuto un'ottima idea, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina