venerdì 8 giugno 2012

I risi e bisi NEL formaggio

Stagione di piselli, in questo periodo li stiamo preparando in vari modi.

Nelle immediate vicinanze della mia città inoltre, c'è una sagra interamente a loro dedicata tanto sono amati. Nel nostro territorio cresce una varietà  particolarmente buona e dolce ed è facile andando al  mercato imbattersi in qualche piccolo produttore locale a produzione biologica che presta attenzione alla loro coltivazione rendendoli affidabili e gustosi come se fossero del nostro orto.

Come rinunciare ai nostri celebri Risi e bisi???





Marito risotto-dipendente accontentato e ricetta classica un attimo rivisitata........il risotto è finito dentro al formaggio con cui è stato condito!!

Io ho preparato due porzioni, usando due caciottine piccole, ma se i commensali sono di più è utile usare un'unica caciotta più grande. Ho preferito un formaggio a pasta di stagionatura ancora giovane, ma non troppo fresca, per non sovrastare il gusto delicato dei piselli freschi. In ogni caso è ottimo anche  un formaggio appena più stagionato e quindi più saporito.
Di piselli preparatene una bella quantità che poi vanno divorati e usate quelli necessari per il risotto vedendo a occhio quanto vi piace metterne.






Ingredienti

300 gr  piselli già sgranati
2 tazze di riso
2 caciottine piccole
 di pasta non troppo fresca
olio evo
burro
parmigiano
prezzemolo
cipolla
granulato per brodo o dado


Con un panno pulire le caciottine.
Con molta attenzione scavare le caciottine tagliando la calotta superiore e lasciando poco meno di un centimetro di bordo, fate attenzione a non romperle perchè servono da contenitore, perciò a seconda della consistenza del formaggio si lascerà più o meno bordura.

In un soffritto di olio e cipolla mettere i piselli , coprire a filo con acqua, salare, pepare e aggiungere un trito di prezzemolo. Portare a tre quarti di cottura lasciando un pò di umidità nel condimento.
In una casseruola fare un altro soffritto con poca cipolla e tostare il riso, aggiungere i piselli con il loro sugo e portare il riso a cottura aggiungendo man mano il brodo caldo. Regolare di sale e pepe.

A fine cottura aggiungere un cucchiaio abbondante del formaggio estratto dalle caciottine che si amalgamerà subito.
Spegnere il fuoco e mantecare con il burro freddo, ricordate che per una buona mantecatura il burro deve essere freddo. Ancora un pò di prezzemolo tritato per profumare.
Completare con un'abbondante spolverata di parmigiano grattugiato.

Servire il risotto dentro alle caciottine che potranno poi completare il pasto se mangiate, previa pulitura  se di tipo morbido, o se preferite eliminando la parte esterna più superficiale dopo aver mangiato il risotto.




ciao alla prossima.....

25 commenti:

  1. Il riso è di sicuro buonissimo ma la presentazione dentro la caciotta è super!!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara, buona giornata anche a te :-))

      Elimina
  2. uh che belli! nella versione dentro il formaggio è supergolosa!
    ciao Ondina
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Valeria,
      buon fine settimana!!!!!

      Elimina
  3. Il risotto mi piace tanto, e questa presentazione è davvero moooolto bella, complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. risotto o pasta, cosa non c'è di buono nella cucina italiana????!!!!!
      ciao Maria Grazia buon weekend!!!

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. BELLA IDEA BRAVISSIMA BACI ISA

    RispondiElimina
  6. ma che idea carina, golosa ed elegante. da copiare alla prima occasione. avevo visto in passato il risotto presentato dentro a forme di grava ovviamente svuotate ma la versione casalinga e mono porzione è geniale.
    PaolaA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già il risotto nel formaggio mi piace tanto e quindi perchè non sfruttarne una versione casalinga?!
      grazie a presto

      Elimina
  7. Ciao....grazie di essere passata...davvero carina questa idea...
    Ti seguo volentieri....effettivamente si vede che sei amante dei tagli corti !!!! a presto ilenia

    RispondiElimina
  8. Bellissimo piatto, presentazione davvero originale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania, Buon fine settimana:-))

      Elimina
  9. Ciao, ma che bell'idea, hai reso un classico della cucina italiana, un piatto originale ed estivo, complimenti per tutto idea e presentazione. un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Complimenti, hai reso estivo e originale un classico della cucina italiana. Bel'idea un abbraccio

    RispondiElimina
  11. complimenti per il blog e per la ricetta ti seguo se ti va passa da me ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie vengo senz'altro a fare la tua conoscenza
      ciao

      Elimina
  12. ciao, bello presentato nel formaggio, fa un figurone, ho appena raccolto i piselli domani potrei provare anche se non ho il formaggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si i piselli appena raccolti sono speciali, mi ricordo quando avevamo l'orto mio marito ne voleva sempre 2 filari tanto gli piacciono e poi che bello mangiarli finchè si raccolgono!!!
      ciao buon fine settimana:-))

      Elimina
  13. Un classico intramontabile!!!! Peccato che se la pulce vede pezzi.... apriti cielo :-S Ma te par parmesso???? hahahahahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. basta frullare i piselli!!!! sarà meno scenografico il piatto ma sempre buonissimo:-)))
      un bacio

      Elimina
  14. che splendida e invitante presentazione!!!!!!!
    Complimenti...davvero bello questo risotto e dentro la caciotta estremamente INVITANTE!!!!!!!!!!!!!
    Un bacione e buona Domenica

    RispondiElimina