sabato 16 novembre 2013

Monkey bread rivisitato pizza style e ...versione dolce

Ihhhhhhhhhh.........quanto tempo!!!!! Non so quasi da dove cominciare.........mi ricorderò ancora come si fa? Spero sia come per la bicicletta.....non si dimentica mai, appena si sale nuovamente in sella si ricomincia a pedalare!

Vabbè và, meglio che vado diretta e non mi impappino in chissà quale discorsi.

Se anche sono così assente dal blog, ciò tuttavia a casa mia ancora cucino e mangiamo sempre nel (spero) migliori dei modi possibili, non ho certo abbandonato la mia passione per i dolci e ho alcune ricettine che vorrei presto condividere con voi e quella per la panificazione che mi offre sempre nuove conoscenze.

Ultimamente ho provato a  fare dei panini che mi stanno stregando per la loro versatilità, li avevo visti nelle foto della mia sorellina Antonella e le ho chiesto subito la ricetta.
Appena ho saputo che si trattava dei Monkey bread mi sono ricordata di averli visti in diversi libri sul pane che ho e che spesso consulto. Ho perciò confrontato le varie ricette  e alla fine ho optato per quella passatami da mia sorella primo perchè era la versione salata di quelle originali e poi perchè non prevede l'aggiunta di uova che si ritrova nell'originale.
Il suo nome così curioso deriva dal fatto che è formato da tante palline vicine o sovrapposte a formare delle bolle, infatti viene detto anche Bubble bread.
Dunque gli americani preparano questo pane "affogandolo" in burro e sciroppo dolce, spesso con uvetta e noci.

Ecco perciò la mia ricetta rivista e alleggerita, ma dal risultato perfetto, morbidi panini da poter farcire a piacere. Naturalmente ho utilizzato la Pasta Madre!!!

Monkey Bread









Ingredienti x l'impasto (10/12 palline)

275 gr farina 0
100 gr P.M. (rinfrescata)
100 ml acqua tiepida
80 ml latte intero
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino raso di sale
1 cucchiaino di malto d'orzo in polvere

Per la farcitura salata

sugo di pomodoro alla pizzaiola
mozzarella
prosciutto
wurstel
olive

Per la farcitura dolce

la mia marmellata di ananas
burro
zucchero di canna
fiocchi di farro soffiati


Sciogliere  il malto con poca acqua evitando di fare grumi, in una terrina miscelare la P.M.  con l'acqua e il latte e aggiungere anche il malto liquido. Aggiungere la farina setacciata e procedere nell'impasto mettendo solo verso la fine il sale e l'olio. Impastare bene fino a incordatura e facendo due serie di pieghe ripiegando l'impasto da un lato all'altro. Fare una una palla, ungerla bene e metterla a lievitare ben coperta fino al raddoppio, per almeno 3/4 ore.

Riprendere l'impasto, sgonfiarlo sul piano di lavoro, reimpastare brevemente, rifare due serie di pieghe, ricomporre la palla , rimettere nella terrina e lasciar partire nuovamente  la lievitazione, dopo circa un'ora quando avrò ripreso a lievitare mettere la ciotola in frigo per tutta la notte.

Il mattino successivo tirare fuori l'impasto dal frigo, far acclimatare per un paio di ore e se l'impasto sarà raddoppiato procedere a formare le palline farcite. Prelevare una piccola quantità, rotolarla nel palmo, aprirla leggermente al centro e metterci gli ingredienti scelti. Io ho assortito mettendo dadini di prosciutto, mozzarella, olive e wurstel.
Per quelli dolci invece ho messo un cucchiaino scarso di marmellata di ananas, la mia marmellata di ananas.




Una volta pronte ho disposto le palline farcite in due stampi di silicone precedentemente imburrati e infarinati ( anche se non è necessario con il silicone fatelo lo stesso che serve per insaporire ulteriormente il pane).
Su quelle con  farcitura salata ho passato con abbondante sugo di pomodoro.
Su quelle alla marmellata in vece ho passato abbondante burro fuso, cosparso di zucchero di canna e poi di fiocchi di farro soffiati.

Infornare  a 180/190 ° per 35/40 minuti.



18 commenti:

  1. grazie cara!!
    farò buon uso di questa ricetta golosa!!
    bacio

    RispondiElimina
  2. Bentornata Rita!!!!!!!! Come sono contenta del tuo ritorno!
    Questo pane pizza style deve esere buonissimo e per quanto riguarda la versione dolce, ti devo dire che la marmellata di ananas è una cosa assolutamente nuova per me! Vado subito a vedere di cosa si tratta.
    Buon sabato e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda un po' il link che hai messo per la marmellata. Non funziona. Ma la trovo lo steso!

      Elimina
    2. ciao Any!!! grazie tesoro!
      Effettivamente non si apre più il link, non capisco che sia successo, anzi mi ero accorta di avere cliccato su "torna alla bozza" del link in questione, perciò ho ricliccato su pubblica ma vedo che non succede nulla. Io purtroppo non ci capisco un granchè, dovrò chiedere un pò in giro per capire che ho fatto!!!! comunque fammi sapere se prima o poi riesci a leggere quel link, grazie!

      Elimina
  3. ma quanto tempo cara...che felicità ritrovarti!!!
    a me ha convinto sia la versione dolce che quella salata...per ciò....doppiamente brava!!!
    ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie amica cara! ricambio il tuo abbraccio !!

      Elimina
  4. Ciao Rita!!!!!!
    Come stai???!!! Che bello rileggerti!!!!
    ...hai visto è proprio come andare in bicicletta, il più è cominciare a scrivere poi tutto scorre via veloce!
    Che bello questo pane...una vera golosità!

    Un abbraccio e buona domenica
    monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si!! ora cercherò di pedalare pedalare.... baci Monica e buona domenica anche a voi!!!

      Elimina
  5. Che bello rileggerti ^_^ 6 tornata con una ricetta "bomba", addirittura in doppia versione :-D Complimenti!
    Questa preparazione mi ricorda molto il danubio ma alleggerito come piace a me, assolutamente da provare ^_^
    Buona domenica
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Consu, sei molto gentile! Si è vero assomiglia molto al Danubio e a tutti i pani focacciosi chiamati in vario modo, questo mi ha proprio preso perchè "leggero".
      Buona domenica anche a te :-)

      Elimina
  6. Bentornata cara Rita, l'altro giorno quando ho fatto un post dopo due mesi di assenza ho proprio pensato che anche a te non ti si sentiva da tempo. A volte capita, ma quando si torna è bello essere accolte di nuovo a braccia aperte, come è stato per me. E con una bella ricetta, come la tua, è ancora più bello. Un abbraccio grande grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma quanto sei cara Celeste bella!!! E' vero quello che mi è mancato da questa assenza siete voi, lo scambio anche se veloce di un solo saluto o lo spazio per un discorso più approfondito. Ma quando si entra in questo mondo si è come risucchiati dal suo fascino e passaggio dopo passaggio se ne corrono le ore, questo mi creava non pochi problemi facendomi trascurare altre cose . Chissà se ora avrò la capacità di "regolarmi"??!!
      Ti abbraccio con grande affetto

      Elimina
  7. Intanto bentornata!!!!
    E poi sembra proprio golosissimo!!!!!

    RispondiElimina
  8. Ritaaaaa che bello rileggerti, bentrovata! :D Stupendo il tuo Monkey bread, è da un po' di giorni che ce l'ho in testa e vorrei provare a farlo... deve essere buonissimo! Ti è venuto perfetto, immagino la bontà! :D Complimenti e un fortissimo abbraccio, buona settimana :) :**

    RispondiElimina
  9. Rita mi ero persa il tuo ritornoooo??? Alla grande direi!! Beh, gli americani tendono ad ingrassare anche composizioni semplici!!!! Baciii

    RispondiElimina
  10. Ciao Rita, ti aspetto, torna presto! Auguri per un nuovo anno felice e sereno, un forte abbraccio <3

    RispondiElimina